lo sguardo della parola

ora in Poeti per l’Infinito, V. Guarracino (a cura di) Dinnanzi è sololo sguardo della parola Traccio un’attesa laggiùsul confine fra l’ albero di fico e gli oleandridoveciò che di me è mortale si svela coprendosisi scopre velandosima tu  solo una volta guardaalmeno una volta parla ancora