sursum corda

a volte mi prende cura
di uncini:
armi curve in cuori d’altri…
a difesa ad offesa
a strappare corde appese
tra un  tu e io
ad addentare come serpi anche mani guantate a ferro

a volte mi prende cura 
di infide serpi:
dialoghi tenuti
non importa a che ora
un congedo si infila tra gli occhielli
del per sempre
contrabbando di tempi di stanze di umori

c’è un teatro
in noi: quello del prima e poi
sipario abbassato
s’intravedono passi
scarpe slacciate su e giù a correre
senso slacciato a velocità fredda
e rumore 
come sa corda fischiante sulla pelle

degli occhi degli spettatori si sa poco o nulla
e del cuore:
sipario abbassato sul sursum corda

Riflettori su...di Silvia Arosio: LA QUARESIMA DEL TEATRO: A MILANO, SI  RESTA CHIUSI PER CORONAVIRUS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: