Il Grande Vetro

omaggio a Marcel Duchamp

nel Grande Vetro
stavamo là come sempre
una rete
agguerrita di noi che forse c’eravamo
forse no
ma che importava! era la commozione
una rifrazione

forse il nostro campo era solo un
piccolo punto
un guardarsi guardare

vastità che non si può
apprezzare
offerto per essere aspettato
sposato
fatto per essere svestito
defraudato

cambiava colore con le stagioni
le ore
le stagioni le ore del nostro
pudore

faceva dimenticare ogni presenza
-aveva una forbice speciale per tagliare
faceva assaporare ogni assenza
-aveva una colla speciale per attirare

dimmi di te amico
non ciò che sei:
il suono di quella campana è già passato
dimmi
i palpiti raggirati di ciò che non sei

Tu hai l’ardore di un bene speciale
grande
non morale

Engrammi: Grande Vetro - Grande Opera

Duchamp fotografato da Mark Kauffman dietro al suo “Grande Vetro”

2 pensieri riguardo “Il Grande Vetro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: