dormiveglia (dalla raccolta Debitum)

“Forse l’eterno è in questo dormiveglia
….
Vorrei questi versi riversi come
un cane
che si abbandona all’agonia.”
R.. Pagnanelli, “Quasi un consuntivo

A metà
come in dormiveglia
questa estasi di eterno
strabiliante sillaba
cui attinsi voce all’abbandono
vissuta
mai saputa
si percepisce la verticale
del punto di fuga.

Sonata in sol
per labbra e mani di calore e di dolore.

Appena sveglia, la mente è schietta | Raccolta & Differenziata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: