il ponte

cappellino rosso
visiera abbassata

passavo il ponte travestita
per posare ogni divieto
e attraversare il pane

vento d’assenza che 
soffiava

passavo il ponte per tornare
al desiderio
-belva feroce e allegra-
di quella parola tra le dita
lì dove è nata la carezza
da cui non ci si può
staccare

-la geografia dello stupore
quando avvolge
scompone la radice

il mio delitto è tra quelle dita:
una complicità
a tentoni tra parola e carezza
su labbra bianche
di baci

passavo il ponte travestita 
per ingannare l’inganno
del mio corpo:
l’immagine 
che mi usava per sognare

per aiutare il sole
a sorgere

e trasalire

Ponte Archivi | News & Com

https://poesiesemiserie.com/page/39/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: