custodire l’assenza

piatto fracassato
su un detrito d’umore
in mille pezzi

mai a nessuno ho potuto
dire: “mettiti al posto mio”
non si offre il posto
di un’assenza
Tornate a prendervi la clava
affilatori di slanci di stomaco spalancati al vento
l’avete lasciata nelle caverne

le assenze 
non tollerano invasioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: